Dragon 6454
Recensioni - Dragon

Kit: 10.5cm Sturmh.42
Scala:
1/35
Tipologia: Multimedia
Stampo: Parzialmente nuovo
Prezzo: n/c
Dopo il "debutto" di Dragon nel mondo dei kit già stampati completi di Zimmerit con il rilascio quasi contemporaneo dei due Kintiger con torre Porsche ed Henschel, la casa cinese fa il tris affiancandogli questo 10.5cm Sturmhaubitze 42 Ausf.G.
La confezione è delle solite dimensioni per quanto riguarda i kit di questa casa in questa scala. Come sempre è più che sufficientemente robusta da garantire la resistenza a possibili danni derivanti dal trasporto e con in copertina una bella box-art. Come ormai consuetudine sui lati della confezione sono riportate alcune elaborazioni al computer dei particolari più significativi. L'imballaggio è ben fatto con tutte le stampate sigillate individualmente e con quelle delle parti più delicate, come ad esempio fotoincisioni ed accessori a loro volta attaccate su di un cartoncino a sua volta imbustato e sigillato
La confezione contiene:
  • sedici stampate in plastica ad iniezione
  • due confezioni di cingoli a maglia singola (Magic Tracks) con maglie destre e sinistre
  • un foglio decal
  • una plancia in fotoincisione
  • una sezioni di cavo metallico intrecciato
  • un pieghevole con le istruzioni di montaggio e le indicazioni per la colorazione (8 pagine)
  • un pieghevole a colori illustrante le particolarità del kit (4 pagine)
Il foglio decal a corredo del kit è di dimensioni piuttosto contenute, è ben stampato in tono continuo ed in registro dall'italiana Cartograf e consente di realizzare tre soggetti:
  • Unità non identificata - Fronte orientale - 1944
  • 202 Sturmgeshütz Brigade - Kurland - 1945
  • 904 Sturmgeshütz Brigade - Prussia dell'Est - 1944

Le indicazioni sulla colorazione con le indicazioni dei colori Gunze (sia acrilici che a smalto)con i relativi profili in duotono azzurro e toni di grigio sono chiare ed incluse nell'apposito pieghevole.
Tutte le stampate sono in plastica di colore grigio chiaro di ottima qualità ad eccezione di quella dei trasparenti dedicata agli iposcopi ed altre parti chiare. Le superfici esterne non presentano alcun segno di ritiri o di estrazione, mentre per quanto riguarda l'interno spesso sono presenti, specie sulle paratie, evidenti i segni degli estrattori che comunque non rappresentano un problema in quanto a montaggio completato risultano invisibili o facilmente eliminabili.
Il livello di dettaglio è elevatissimo e coerente su tutte le superfici ed i dettagli, ed anche i particolari più minuti risultano davvero ottimamente stampati.

Come ormai consuetudine la vasca dello scafo trae pieno vantaggio della stampa "slide-mould" che consente un ricco dettaglio su tutte le superfici sia interne che esterne e non necessita di alcun intervento di ripulitura se non dagli abbastanza evidenti, segni di estrazione posizionati sulla superficie interna del pavimento fra i manicotti degli alloggiamenti delle barre di torsione, non facilissimi ma neppure impossibili da rimuovere anche se una volta installato il pavimento della camera di combattimento risulteranno difficilmente visibili. Per il resto è di tipo classico (pareti anteriore, posteriore, laterali e pavimento) ed oltre ai predetti manicotti reca già stampati

  • la Zimmerit la cui resa è a dir poco super realistica in quanto assolutamente irregolare
  • gli alloggiamenti per dei braccetti delle sospensioni completi dei relativi fondo corsa con "stop" in gomma
  • i supporti per la ruota di rinvio
  • i supporti per le ruote motrici
  • i supporti dei rulli che sostengono superiormente i cingoli
  • la bandella imbullonata dell'aggancio della sovrastruttura
  • le linee di fede per l'inserimento della paratia frangi fiamma che separa la camera di combattimento dal vano motore
  • tutti i portellini di ispezione e manutenzione imbullonati sulla parte esterna del fondo dello scafo

La parte superiore dello scafo ha le piastre superiori prodiere complete di Zimmerit così come i portelli d'ispezione dei gruppi di riduzione finale.
I parafanghi sono forniti come parti separate e riportano sia sulla parte superiore che su quella inferiore, finissima la testurizzazione dell'antisdrucciolo. Numerosi su queste parti i caratteristici "nodi" che se da un lato devono essere rimossi con cautela, consentono però di non ricorrere ai famigerati perni estrattori che lascerebbero segni quasi impossibili da eliminare data la finezza della trama dei pezzi. Numerosi i dettagli fotoincisi ed in plastica che andranno ad arricchire l'insieme (martinetto - in cinque parti, supporto del martinetto, supporti per i cavi di traino - con occhielli in plastica e cavo in metallo, estintore, luci per la marcia in colonna). Gli attrezzi hanno tutti gli agganci pre stampati, ma sono ugualmente estremamente realistici e ben resi inclusi i dadi a farfalla.
Per quanto riguarda l'insieme rotolamento/sospensioni ruote motrici rulli di rinvio e di rotolamento sono tutti in due parti con questi ultimi che riportano sulla gommatura la stampigliatura del produttore. Tutte queste parti sono riprodotte ottimamente e con dovizia di particolari. Bellissime le barre di torsione al pari dei braccetti delle sospensioni che vi si vanno ad innestare e che consentono un montaggio articolabile a piacere del rotolamento, il cui realismo sarà comunque garantito dai fondo corsa che ne limitano il movimento.
Naturalmente anche il ponte superiore a protezione del vano motore superbamente impreziosito dall'applicazione della Zimmerit è costituito da una parte separata ed assai simile nella scomposizione a quella del mezzo reale con i quattro portelli anche questi rivestiti di pasta amagnetica così come le prese d'aria corazzate montatevi. Corrette anche le le griglie a protezione dei filtri dell'aria fornite tutte in fotoincisione. Completano il quadro, sempre come parti separate, le aste ed il tampone di scovolo per il cannone, una cassetta porta dotazioni e gli attrezzi, ancora una volta stampati già completi dei relativi sistemi di fissaggio.
Anche la casamatta è praticamente immune dai segni degli estrattori (ce ne sono due di generose dimensioni, ma assolutamente invisibili a montaggio finito), con le pareti interne ancora una volta ricche di "nodi" e quelle esterne ottimamente testurizzate con Zimmerit, così come molte delle parti accessorie da montare in prossimità del pezzo ed il portello del pilota, ad eccezione della bandella imbullonata per il fissaggio alla parte inferiore dello scafo.
Il cielo della casamatta presenta delle finissime saldature in negativo oltre alle viti di fissaggio delle varie piastre. Inutile dire che il tutto è ancora una volta reso con grande fedeltà. La copula del capocarro è equopaggiata sia da un iposcopio che dal tipico cannocchiale binoculare detto "a forbice".
La canna del pezzo da 10.5cm StuH42 è in un unico pezzo e presenta una sottile bava in corrispondenza della linea di giunzione dello stampo.con l'innesto nel mantello ed il freno di bocca (quest'ultimo in due parti) forniti come parti separate.
I cingoli sono ancora una volta del tipo a maglia singola, con maglie destre e sinistre, e teoricamente installabili senza dover ricorrere ad alcun intervento di preparazione. Se questo è verissimo per la faccia esterna, non lo è altrettanto per quella interna, che presenta due segni di estrazione che anche se non evidentissimi dovranno essere rimossi e riproducono fedelmente quelli da 40cm di larghezza con scassi per l'aggancio della motrice e dente di lupo centrale del tipo alleggerito.

La camera di combattimento è completa di interni praticamente e che includono per quanto riguarda il cannone:

  • culla
  • organi elastici
  • sistemi di brandeggio e di elevazione completi di volantini
  • culatta
  • sistema di puntamento Sfl.Z.F.1
  • seggiolini per cannoniere e capocarro

il tutto come un unico sub assemblaggio completo di pavimento, paratia frangifiamma (fra camera di combattimento e vano motore) e coperture degli organi di trasmissione
Sulle fiancate, sopra i passa cingolo, invece trovano posto gli apparati radio ed i relativi accessori. Stranamente, per l'esterno, manca l'antenna radio. Il tutto è completo di scaffalature e di apparati in quantità da poter riprodurre un veicolo comando mentre mancano invece i complessivi cuffia/microfono, le scatole di derivazione interfonica, gli alloggiamenti per le munizioni dell'armamento individuale dell'equipaggio e di quello principale e secondario del mezzo, i contenitori per le maschere antigas, le ventole del sistema di estrazione dei fumi e l'intero abitacolo del pilota. Oltre a questo mancano le sacche raccogli bossoli del cannone, e della mitragliatrice abbinata. Al momento in cui scrivo, Cyber Hobby (emanazione diretta di Dragon) ha già reso disponibili due set di dettaglio che indirizzano gran parte delle predette lacune.

Il foglio di istruzioni è stampato nel classico duotono azzurro e e nero e la sequenza di montaggio in diciannove passaggi appare chiara e consente di individuare i passaggi più complessi anche a prima vista. Consigliamo sempre però di studiarla accuratamente prima di procedere con il montaggio.


Livello di dettaglio:
Accuratezza:
Rapporto prezzo/qualità:
Valutazione complessiva:

Il kit riproduce uno Sturmgeschütz prodotto negli stabilimenti Alkett dal settembre 1943 al settembre 1944. Come accennato nel "box" introduttivo della presente recensione dove ci si è riferiti allo stampo come parzialmente nuovo, se si escludono le parti rifatte per l'aggiunta della Zimmerit con testurizzazione a "waffle" (letteralmente cialda) e di pochissimi altri dettagli, come ad esempio lo Sturmhaubitze 42 con il caratteristico lungo e sottile mantello saldato e la guardia saldata nella parte immediatamente antistante la cupola del capocarro, si tratta in sostanza dello stesso kit dello Stug III Ausf.G già proposto d Dragon con riferimento 6320.
Confrontando la parte esterna del kit con la documentazione disponibile, questo risulta accurato sia nelle forme che nelle dimensioni e le uniche due inesattezze che ho potuto rilevare riguardano
  • la probabile mancanza della Zimmerit sulla protezione corazzata di forma circolare sopra la ventola di scarico presente in alcune immagini è presente
  • la piastra corazzata posta anteriormente alla cupola del capo carro manca della saldatura
  • la probabile mancanza degli Schürzen e/o dei relativi sistemi di aggancio
  • la forma della culatta non corrisponde a quella di nessuna delle immagini che sono riuscito a raccogliere al riguardo

In ogni caso si tratta di un ottimo kit, che dimostra ancora una volta l'elevatissimo standard raggiunto dalla casa di Shangai (probabilmente eguagliato ad oggi dalla sola Tasca), destinato a chi abbia già maturato una certa esperienza. La rappresentazione dello Zimmerit è davvero eccellente, tanto da sembrare realmente applicato a mano.


Note: La valutazione espressa non è direttamente riconducibile ad uno o più parametri assunti come riferimenti assoluti, ma esprime quelle che sono le impressioni del redattore riguardo lo specifico kit.

Discutine su Modellismo Più
 

Model Discount

newslettermd

Scarica la newsletter!

 

Gli inserzionisti di KR






© 2006-2010 Kits Review - Tutti i diritti riservati - All rights reserved
Non è consentita la riproduzione, anche parziale, dei contenuti del sito senza previa autorizzazione scritta
Site contents re-publishing, even partial, is not allowed if not previously authorized

Kits Review non è una testata giornalistica né un prodotto editoriale ma un sito con aggiornamenti non regolari non rientrante nella categoria dell’informazione periodica (ex Legge 7/3/2001 n° 62)